La direttiva di Buhari sulla revisione degli stipendi della polizia è stata violata 3 volte

La direttiva di Buhari sulla revisione degli stipendi della polizia è stata violata 3 volte

È incredibile! Un poliziotto in Nigeria, nello svolgimento del suo dovere rischia la vita tutti i giorni ma a fine mese il suo stipendio non è niente di entusiasmante. La remunerazione del personale della polizia nigeriana non è solo scandalosa ma anche molto imbarazzante. Eppure, il pubblico nigeriano si aspetta così tanto dalla polizia.

Martedì scorso, il ministro degli Affari di polizia, Mohammed Dingyadi, ha dichiarato che è in corso un nuovo pacchetto salariale per gli ufficiali e gli uomini della polizia nigeriana. Ha spiegato durante una sessione di difesa del budget 2022 con il Comitato dell’Assemblea nazionale congiunta per gli affari di polizia che il presidente Muhammadu Buhari ha ordinato alla Commissione salari e stipendi di elaborare il pacchetto e di sottoporlo all’esame del governo.

Secondo lui, “in riconoscimento della paga da portare a casa della polizia che ha reso necessaria la necessità di motivarla per prestazioni migliori, il presidente ha ordinato alla Commissione salari e stipendi di elaborare un nuovo pacchetto salariale per la polizia nigeriana e di presentarlo a il governo a titolo oneroso. In linea con questa direttiva, la Commissione, in consultazione con le parti interessate, ha presentato una proposta al governo che riceve l’attenzione desiderata e urgente. ”

L’annuncio del ministro, tuttavia, potrebbe non entusiasmare la polizia nigeriana perché la direttiva del presidente Buhari per la revisione al rialzo degli stipendi della polizia era stata violata tre volte dall’ufficio competente.

In una mossa per migliorare il loro benessere, il presidente Muhammadu Buhari, in tre occasioni ha diretto la revisione dello stipendio della polizia. Sorprendentemente, i poliziotti che hanno parlato con Saturday Vanguard hanno rivelato che questa direttiva non era stata eseguita.

La prima volta è stata nel 2018 quando il presidente ha rivelato la sua approvazione di un nuovo pacchetto salariale per il personale di polizia, durante un’udienza nella State House, ad Abuja, con i membri della Commissione del servizio di polizia della Nigeria e la leadership delle forze di polizia della Nigeria su un ” Grazie ”visita.

La visita ha fatto seguito alla sua approvazione del Rank Salary Structure Adjustment, con il quale sarebbero aumentati lo stipendio, le indennità e la pensione degli agenti di polizia.

La seconda istanza è stata l’anno scorso. Ciò ha fatto seguito a una direttiva in tal senso della Presidenza, in conformità con una delle richieste dei manifestanti EndSARS.

Un alto funzionario della National Salaries and Wages Commission, NSWC, l’agenzia del governo federale che determina gli stipendi e le indennità dei suoi dipendenti, ha rivelato a Vanguard di aver avviato la revisione degli stipendi e delle indennità del personale di polizia della nazione.

Nel giugno 2021, il presidente, durante la sua visita di un giorno a Lagos dove ha inaugurato vari progetti, ha rivelato di aver diretto la revisione al rialzo degli stipendi e dei benefici della polizia.

È stato citato come dicendo: “Ho ordinato alla Commissione nazionale per gli stipendi, i redditi e gli stipendi di effettuare una revisione al rialzo degli stipendi e dei benefici della polizia. Attualmente stiamo reclutando 10.000 nuovi agenti di polizia per rafforzare la nostra capacità di personale in tutto il paese”.

Il presidente Buhari ha affermato che nessun governo dal 1999 si è impegnato quanto la sua amministrazione nella riforma e nel riposizionamento delle forze di polizia nigeriane e dell’architettura di polizia nazionale.

Ma l’indagine ha rivelato che la direttiva del presidente non era stata eseguita. I risultati hanno rivelato che ciò che alcuni poliziotti hanno ottenuto come revisione dello stipendio è stato un incremento tra 2.000 e 25.000 di differenza.

La polizia della Nigeria è la principale agenzia di polizia e di sicurezza principale in Nigeria è stata fondata nel 1820. Ha preso il via con la forza di un paramilitare armato di 1.200 membri, quando l’Hausa Constabulary è stato formato nel 1876, a quando le forze di polizia regionali settentrionali e meridionali furono successivamente fusi nel 1930, per formare la prima polizia nazionale della colonia, la Nigeria Police Force.

Purtroppo, con l’ondata di insicurezza prevalente nel paese e le uccisioni sfrenate di nigeriani nelle sei zone geopolitiche, ci sono evidenti indicazioni che la polizia nigeriana potrebbe gradualmente perdere il controllo della sua responsabilità costituzionale di fornire sicurezza interna.

Diverse strategie sono state applicate dalla polizia per affrontare l’insicurezza nel paese. Ma queste strategie sono rimaste a metà strada, a causa delle sfide prevalenti al di là della gestione di poliziotti e donne.

Funzionamento standard

Una di queste sfide è lo standard di funzionamento. È una triste realtà che i poliziotti in Nigeria operino sotto l’esperienza più snervante e straziante del mondo.

Ad esempio, la polizia nigeriana è priva della moderna tecnologia per combattere il crimine. Mentre altri paesi del mondo utilizzano il test del poligrafo, altrimenti noto come macchina della verità, per rilevare l’inganno valutando il contenuto del messaggio e l’indizio non verbale, i nostri poliziotti ricorrono ancora il più delle volte al suo metodo analogico di tortura, per estrarre la verità dai sospetti.

Un’altra attrezzatura moderna per rilevare la criminalità è l’uso del dispositivo di localizzazione del telefono cellulare, che viene utilizzato per identificare la posizione di un telefono cellulare, sia fermo che in movimento.

Sebbene la polizia nigeriana abbia acquisito questi dispositivi, la distribuzione è stata limitata alle sue unità tattiche. Ciò ha contribuito all’arresto di sospetti di rapimento e rapina coinvolti in rapimenti di alto profilo. Alcuni di questi sospetti sono stati rintracciati nelle loro enclavi in ​​fitte foreste, insenature, sponde dell’acqua e persino al di fuori della Nigeria.

Sfortunatamente, questo dispositivo è inattivo da diversi mesi, poiché si dice che l’NPF debba diversi milioni di naira per la sua riattivazione.

Al momento, l’agenzia di sicurezza principale fa affidamento sul servizio del Dipartimento di Stato, DSS per l’utilizzo di questo dispositivo durante le indagini.

Un’altra modalità analogica di prevenzione, rilevamento e controllo della criminalità nell’era della tecnologia nella polizia è l’assenza di rilevamento degli spari, un sistema che utilizza una rete di sensori acustici esterni per rilevare, verificare e informare rapidamente gli agenti di polizia e gli agenti. dei tempi e dei luoghi specifici degli scarichi delle armi da fuoco.

Il software di riconoscimento facciale è un altro svantaggio tecnologico nell’NPF. Questo software è in grado di confrontare un volto umano da un’immagine digitale o da un fotogramma video con un database di volti, tipicamente utilizzato per autenticare gli utenti tramite servizi di verifica dell’identità. Funziona individuando e misurando le caratteristiche del viso da una determinata immagine.

Altri sono: lettori di targhe automatizzati, body camera, droni e numerosi database per prevenire, rispondere e indagare sui crimini.

Il suo laboratorio forense è vicino al coma. Alcuni dei suoi test forensi sono stati effettuati fuori dal paese e i risultati sono stati riportati. Ciò tende a ritardare le indagini ed è anche attribuito alla causa di omicidi irrisolti nel Paese.

La presenza di queste tecnologie e il loro utilizzo da parte dei nostri poliziotti in servizio di missione fuori dal paese hanno fatto guadagnare loro riconoscimenti. Ma tornati a casa, vengono frustati con la lingua per i loro apparenti errori, senza considerare le peculiarità e le differenze situazionali.

Un poliziotto medio là fuori, affronta gli uomini della malavita quasi a mani nude. Quelli di pattuglia sia di giorno che di notte difficilmente si vedono indossare giubbotti antiproiettile che li proteggeranno dai proiettili durante gli incontri con uomini armati.

Sono anche difficilmente visibili con elmetti balistici e elmetti con telecamere, sistemi di comunicazione o luce Bluetooth.

Ci sono anche veicoli inadeguati per pattugliare gli angoli e le fessure del paese, nonché elicotteri per il pattugliamento aereo e barche per un’adeguata sorveglianza delle acque e dei torrenti della nazione che rientrano nella sua competenza.

La maggior parte dei veicoli è a terra, mentre molti dei pochi rimasti sono stati distrutti durante la protesta di EndSars che ha assunto una dimensione violenta lo scorso anno. Vengono ancora distrutti dai teppisti alla minima provocazione.

Purtroppo, i membri del pubblico destinati a essere protetti dalla polizia sono la vittima, specialmente durante l’emergenza, poiché i teppisti avrebbero terminato la loro operazione prima dell’arrivo dei poliziotti e cioè, se si fossero presentati.

In altri casi, i poliziotti chiedono il prezzo del trasporto e del carburante ai denuncianti se devono andare ad effettuare un arresto.

L’ex ispettore generale della polizia, Adamu Mohammed, ha rivelato che la polizia aveva bisogno di non meno di 1.000 mezzi corazzati, APC, 250.000 fucili d’assalto/munizioni corrispondenti, 2.000.000 di lacrimogeni/granate fumogene, 200.000 mitraglieri antisommossa e pistole fumogene, 1.000 dispositivi di localizzazione, 774 Droni operativi tra le altre necessità, per coprire in lungo e in largo il deficit infrastrutturale e logistico della nazione tra cittadini e Polizia.

L’assenza dell’attrezzatura sopra elencata è stata la ragione principale per cui i teppisti hanno preso il sopravvento durante la protesta EndSARs, hanno invaso le stazioni di polizia e hanno fatto una caricatura delle istituzioni di polizia un tempo venerate.

Struttura ricettiva

L’alloggio è un’altra grande sfida affrontata dal poliziotto ordinario, in particolare quelli del Rank and File. Alcuni di loro che non hanno il privilegio di vivere in caserma, hanno il loro alloggio molto lontano dalle loro postazioni. Non è perché vogliono vivere lontano. Piuttosto, è perché la loro paga mensile da portare a casa non può permettersi una sistemazione adatta ai loro desideri. Quando arriveranno in ufficio, saranno stanchi e questo influirà sulla loro competenza.

Al momento, i poliziotti dormono nelle stazioni, non perché non vogliano tornare dalle loro famiglie dopo la giornata di lavoro, ma perché vogliono ridurre al minimo la spesa del loro stipendio per i trasporti. Prima d’ora, lo aumentano indossando le loro uniformi che li esentavano automaticamente dal pagamento delle tariffe. Ma con i recenti attacchi ai poliziotti, tali atti sono drasticamente diminuiti. Altri che vengono trasferiti al di fuori dei loro stati di residenza, dormono in edifici fatiscenti prima di essere in grado di raccogliere denaro per affittare un alloggio.

Vincolo di forza

La forza di polizia della Nigeria ha una forza di meno di 400.000, lasciando un poliziotto a oltre 400 nigeriani, che è ben diverso dallo standard delle Nazioni Unite per la polizia che prevede un rapporto di un poliziotto per 350 a 400 persone.

Di questo numero, una buona percentuale di poliziotti è adibita a tutela delle cosiddette Personalità Molto Importanti, Vip, sia nel settore pubblico che privato, con alcuni di loro trattati come lavoratori domestici, lasciando che il numero ristretto si distenda eccessivamente, in tal modo creando difficoltà operative.

Sfortunatamente, con la rinnovata ostilità, specialmente nella regione del sud-est, questi poliziotti di scorta sono diventati una specie in via di estinzione poiché vengono uccisi a piacimento. Questi attacchi ingiustificati ai poliziotti hanno ulteriormente smorzato il nuovo barlume di speranza e autostima, dopo la crisi EndSARs. La maggior parte di loro, specialmente quelli del sud-est, non sono più orgogliosi di indossare le loro uniformi per le strade. Piuttosto, indossano mufti ai loro posti di servizio e ritorno.

Il loro entusiasmo per il lavoro della polizia è diminuito vertiginosamente, dando così spazio a un atteggiamento apatico. Con quanto sopra, i nigeriani si trovano ad affrontare un doppio rischio poiché coloro che hanno lo scopo di proteggerli in tempi di emergenza potrebbero non fare mai una mossa orientata alla sicurezza delle loro vite e proprietà in caso di eventualità.

Sinergia tra agenzie

Un altro motivo importante per cui la polizia può essere vista come reattiva invece di essere proattiva è la scarsa sinergia con altre agenzie di sicurezza e l’esercito, specialmente nella raccolta di informazioni.

La rete di raccolta dell’intelligence della polizia è un elemento fondamentale della lotta alla criminalità, poiché aiuta a stroncare i crimini sul nascere prima che vengano perpetrati.

Essendo l’agenzia di sicurezza principale, ogni altra agenzia di sicurezza dovrebbe trasmettere rapporti di intelligence alla polizia per agire. Ma Saturday Vanguard osserva che la maggior parte di queste agenzie accumula informazioni e talvolta agisce su di esse, il tutto nel tentativo di eclissare la polizia e prendersi gloria per l’impresa.

Ci sono stati anche casi di doppie indagini da parte della polizia e di altre agenzie di sicurezza. Al momento, quasi tutte le funzioni operative di sicurezza interna della polizia vengono implementate dai militari, dai DSS e dai corpi di sicurezza e protezione civile della Nigeria, non per loro stessi, ma dal governo federale.

Questa azione non solo ha spogliato la polizia del suo mandato principale, ma ha anche dipinto un’immaginazione di incompetenza nella mente della maggior parte dei poliziotti.

Fonte: – Avanguardia

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*